Lombardia. Sanità privata: mercoledì 30 gennaio manifestazione regionale a Milano

Milano, 28 gennaio 2019 -“Tempo scaduto, ora contratto!” è lo slogan della mobilitazione di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl della Lombardia a sostegno del rinnovo del contratto dei lavoratori della sanità privata, scaduto da 12 anni. Per denunciare una situazione divenuta ormai intollerabile e sollecitare Regione Lombardia a farsi parte attiva a sostegno delle richieste dei lavoratori, mercoledì 30 gennaio si terrà una grande manifestazione regionale sotto Palazzo Lombardia, a partire dalle ore 9.30.

Sono circa 50mila i lavoratori e le lavoratrici delle 670 strutture sanitarie private attive in Lombardia. Da inizio gennaio a oggi decine le iniziative organizzate sul territorio per sollecitare le associazioni datoriali Aris e Aiop a chiudere una trattativa che prosegue da più di un anno.

“Questo ritardo è oramai insopportabile, nessun lavoratore pubblico e privato ha mai aspettato così a lungo per vedere il proprio contratto rinnovato. I lavoratori della sanità pubblica hanno ottenuto da qualche mese il loro nuovo contratto. Quanto devono aspettare ancora i lavoratori delle 670 strutture private lombarde?”, hanno affermato questa mattina nel corso della conferenza stampa
i tre segretari generali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl della Lombardia, Manuela Vanoli, Mauro Ongaro, Daniele Ballabio.

“Le retribuzioni sono ferme da troppo tempo e hanno perso molto potere d’acquisto - hanno spiegato Vanoli, Ongaro e Ballabio -. Il sistema dei diritti e delle tutele non è più adeguato ai cambiamenti avvenuti in questi anni. Ciò nonostante i lavoratori del settore in questi anni hanno assicurato prestazioni sanitarie fondamentali a tutti i cittadini”.

Molti ospedali e cliniche che erogano servizi sanitari in Lombardia sono strutture private e contribuiscono a garantire il diritto alla salute ai cittadini lombardi. Senza il lavoro dei tanti lavoratori sanitari privati ciò non sarebbe possibile.

Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl della Lombardia CHIEDONO:

- alle istituzioni di fare la loro parte per garantire un buon contratto ai lavoratori della sanità privata.
- ai cittadini di solidarizzare per un buon contratto per i lavoratori della sanità privata.
- alle aziende che sollecitino le loro rappresentanze per un buon contratto per i lavoratori della sanità privata.
- A ARIS E AIOP CHE RINNOVINO FINALMENTE IL CONTRATTO PER LE LAVORATRICI E I LAVORATORI DELLA SANITÀ PRIVATA.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa