Lazio. Cisl: "Ama: primo passaggio per sventare i licenziamenti negli appalti delle Utenze Non Domestiche"

 Roma, 6 maggio 2019.  Oggi presso la sede di Via Mosca si è finalmente tenuto il primo tavolo triangolare sugli appalti per il porta a porta delle Utenze Non Domestiche, alla presenza non solo di Ama ma soprattutto di Roma Multiservizi, capofila di una delle associazioni temporanee di imprese che gestiscono il servizio.Dopo i primi 19 mancati rinnovi di contratto da parte di Sea e la procedura per 36 licenziamenti portata avanti da Isam, Roma Multiservizi aveva ricollocato 50 lavoratori su altri appalti. A seguito di questi allarmanti presagi Cgil, Cisl e Fiadel avevano proclamato lo sciopero.La mobilitazione ha portato a questo tavolo e obbligato Ama e Multiservizi a trovare correttivi.Entro il 9 maggio andrà conclusa la partita, come previsto dal verbale sottoscritto. Solo in quel caso interromperemo la mobilitazione. Ma per garantire stabilità occupazionale e nell'offerta del servizio serve un monitoraggio permanente degli appalti e una migliore organizzazione del lavoro, affinché le società in appalto permettano ai lavoratori di operare al meglio e che Ama non debba sopperire alle mancanze per un servizio dato in appalto.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa