Emilia Romagna. Cgil e Cisl del Frignano: "Ecco le nostre richieste ai candidati sindaco"

Modena, 23 maggio 2019 - Lavoro e sostegni alle imprese, sviluppo del turismo, investimenti in infrastrutture, prevenzione del dissesto idrogeologico del territorio, fusione tra Comuni.
Sono alcune delle richieste che Cgil e Cisl del Frignano hanno presentato ai candidati sindaco dei Comuni che domenica andranno al voto.

"Tutti i candidati sindaco incontrati, che ringraziamo per la disponibilità, hanno dichiarato che il confronto con le parti sociali e la società civile è utile per individuare insieme priorità e interventi da mettere in campo – affermano Marinella Ricci (coordinatrice zona di Pavullo della Cgil) e Vincenzo Tagliaferri (responsabile Cisl Emilia Centrale zona di Pavullo) - Siamo consapevoli che ogni sindaco dovrà misurarsi con le scarse risorse a disposizione dei Comuni. Per questo continuiamo a insistere su una maggiore efficienza dell’Unione del Frignano e sulla fusione tra Comuni. L’obiettivo è mantenere i servizi e contenere le tariffe".

I sindacati confederali condividono la proposta, avanzata da alcuni candidati sindaco, di concedere incentivi fiscali alle imprese che trasformano contratti a tempo indeterminato o full-time. Aggiungono che sarebbero utile garanzie da parte dei Comuni ai giovani interessati a gestire attività agricole e immobili a rischio di abbandono.
Sollecitano, poi, investimenti in viabilità per favorire lo sviluppo del turismo.

"Le recenti nevicate e forti piogge hanno messo a dura prova un territorio già molto fragile. Ai futuri amministratori pubblici – sottolineano Ricci e Tagliaferri – spetta l’onere non solo di sistemare le infrastrutture danneggiate, ma soprattutto di prevenire future frane e smottamenti".

Per Cgil e Cisl del Frignano, infine, l’incremento della popolazione anziana e delle malattie croniche impongono di non sottovalutare il tema della sanità e assistenza.
"Le Case della Salute di Fanano e Pievepelago e l’ospedale di Pavullo sono strutture molto importanti per tutto il Frignano. Siamo preoccupati per le difficoltà a sostituire i medici prossimi alla pensione. I futuri sindaci – concludono Marinella Ricci (coordinatrice zona di Pavullo della Cgil) e Vincenzo Tagliaferri (responsabile Cisl Emilia Centrale zona di Pavullo) – dovranno porsi anche il problema di come attirare giovani professionisti della cura, senza i quali sarà difficile frenare lo spopolamento della montagna".

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa