Lazio. Ama, finalmente arriva il Cda: adesso bisogna fare in fretta su bilanci e rilancio

Roma, 8 giugno 2019 - “La nomina del nuovo Cda di AMA è una buona notizia, dopo troppi mesi di attesa per ridare all’azienda un vertice e troppi cambi di management negli ultimi 3 anni. Bisogna superare in fretta l’impasse sui bilanci e costruire un progetto chiaro per il futuro. Siamo in una situazione critica e senza precedenti, ma non in una situazione senza via d’uscita”. Con una nota Natale Di Cola, Marino Masucci e Massimo Cicco, rispettivamente segretarti generali di Fp Cgil, Fit Cisl e Fiadel Roma e Lazio, commentano la nomina da parte della Giunta Raggi.

“Serve un bagno di realismo – aggiungono i sindacalisti - e una presa d’atto sulla gravità dei problemi che si affrontano quotidianamente. Siamo disponibili come sempre a dare un contributo per uscire dalla crisi ma per farlo dobbiamo avere risposte chiare a domande rimaste inascoltate troppo a lungo, da quelle sulla chiusura del ciclo e quindi sulla dimensione industriale fino alle condizioni di lavoro in caduta libera. È necessario lavorare in sinergia con il territorio e migliorare il servizio, per ridare credibilità a un’azienda compromessa nel rapporto con i cittadini e dignità a chi lavora onestamente”.

“Basta slide e progetti irrealizzabili. Serve concretezza, coraggio per spiegare alla città che il salvataggio di AMA ha bisogno di tempi lunghi e allo stesso tempo segnali chiari sull’inversione della rotta. Ci presenteremo martedì all’incontro convocato dal Campidoglio - concludono Natale Di Cola, Marino Masucci e Massimo Cicco - per risolvere i problemi da subito”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa