Lombardia. Sindacati: "Venerdi 14 giugno sciopero metalmeccanici. 200 i posti a rischio"

Milano, 12.6.2019. Oltre 2000 posti a rischio nell'industria metalmeccanica lombarda. Occorrono al più presto interventi pubblici e privati per contrastare una nuova ondata di crisi. A lanciare l'allarme sono state Fim, Fiom e Uilm Lombardia nel corso della conferenza stampa tenutasi questa mattina per illustrare i dettagli della manifestazione di venerdì 14 giugno a Milano. In Lombardia la situazione è delicata. I sindacati registrano un aumento delle richieste di cassa integrazione e delle crisi: da Husqvarna a Finnord, da Maggi Catene a Fujitsu, a Ibm. Molte anche le aziende nelle quali non è più prorogabile l'utilizzo degli ammortizzatori sociali con il rischio del ricorso a licenziamenti collettivi. “Le imprese non possono pensare di scaricare sui lavoratori l'arretratezza dei mancati investimenti privati, aumentando la precarietà del lavoro - affermano i tre segretari generali regionali di Fim, Fiom e Uilm Lombardia, Andrea Donegà, Alessandro Pagano e Giuliano Gritti -. E' necessario invertire la situazione complessiva del Paese. Le politiche pubbliche devono necessariamente avere come priorità la creazione di lavoro e di occupazione di qualità, partendo dal rilancio dell'industria lombarda”. “Occorrono inoltre - aggiungono - investimenti pubblici e privati per l'innovazione, l'ecosostenibilità, la prevenzione e la salvaguardia della salute e sicurezza. Il Governo esca dalla campagna elettorale e affronti i problemi reali delle persone rimettendo al centro il lavoro”. Sono 1.700 le assemblee svolte nelle aziende lombarde nell'ultimo mese, in preparazione allo sciopero generale di 8 ore di venerdì 14. “Futuro per l'industria” lo slogan delle manifestazioni che in contemporanea si svolgeranno a Milano, Firenze e Napoli. Nel capoluogo lombardo confluiranno i lavoratori metalmeccanici da tutta la Lombardia e da Piemonte e Veneto. Il concentramento è fissato per le ore 9 a Porta Venezia. Il corteo terminerà a Piazza Duomo. Al comizio interverranno delegati aziendali di Fim, Fiom e Uilm. Cisco, ex cantante dei Modena City Ramblers si alternerà sul palco suonando alcune canzoni con al sua band. Concluderà Marco Bentivogli, segretario generale Fim Cisl, a nome di Fim Fiom Uilm.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa