Lazio. Iori (Fit Cisl): "Si punti su sicurezza lavoratori. Preoccupati per decisioni azienda nel frusinate"


Roma, 12 giugno 2019. “Alla luce del fatto che le aggressioni agli autisti e verificatori Cotral stanno purtroppo diventando all’ordine del giorno, riteniamo irricevibile l’ordine di servizio con cui l’azienda ha esteso la verifica del titolo di viaggio anche alle linee ad alta frequentazione: invece di procedere con queste azioni unilaterali, l’azienda dovrebbe puntare sulla sicurezza dei dipendenti e dotare tutte le vetture di cabine blindate” . E’ quanto dichiara il responsabile Tpl del presidio di Frosinone per la Fit-Cisl del Lazio, Massimo Iori, aggiungendo che “purtroppo questa non è l’unica preoccupazione dei lavoratori e cittadini del territorio: l’intenzione di Cotral di chiudere il deposito di Madonna del Piano, che occupa circa cinquanta persone, causerebbe problemi e disagi ai dipendenti e comprometterebbe l’efficienza e l’efficacia della rete. Gli accentramenti non sono mai una buona scelta logistica: è sempre preferibile una rete dislocata e non congestionata”. “Riteniamo infine incomprensibile – conclude il sindacalista -  la decisione di chiudere l’officina Cotral di Sora: si tratta di un sito di proprietà, rinnovato nell’infrastruttura e dunque efficiente e funzionante, dotato inoltre di personale tecnico altamente qualificato: meriterebbe di essere rilanciato e non certo esternalizzato”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa