Basilicata. Incidente Miglionico, Cavallo (Fai Cisl): "Intensificare informazione e prevenzione"

Matera, 22 giugno 2019 - "L'ennesimo sangue versato sui campi della Basilicata impone una seria e circostanziata riflessione sullo stato della sicurezza in agricoltura". È quanto afferma il segretario generale della Fai Cisl Basilicata, Vincenzo Cavallo, in riferimento all'incidente avvenuto oggi nelle campagne di Miglionico e costato la vita a due fratelli di 55 e 58 anni e il ferimento di una terza persona. "Siamo sconcertati e attoniti", commenta il sindacalista, che aggiunge: "In attesa di capire l'esatta dinamica dell'incidente, in questa fase non possiamo esimerci dal rivendicare una rinnovata attenzione da parte di tutte le istituzioni preposte al tema della sicurezza sui luoghi di lavoro, in particolare in agricoltura dove va intensificata l'opera di informazione e prevenzione. È del tutto evidente che quanto fatto finora non basta e occorre intervenire con rapidità per evitare che ulteriori tragedie si consumino nella rassegnazione di chi può e deve intervenire", conclude il segretario della Fai Cisl.Matera, 22 giugno 2019 - "L'ennesimo sangue versato sui campi della Basilicata impone una seria e circostanziata riflessione sullo stato della sicurezza in agricoltura". È quanto afferma il segretario generale della Fai Cisl Basilicata, Vincenzo Cavallo, in riferimento all'incidente avvenuto oggi nelle campagne di Miglionico e costato la vita a due fratelli di 55 e 58 anni e il ferimento di una terza persona. "Siamo sconcertati e attoniti", commenta il sindacalista, che aggiunge: "In attesa di capire l'esatta dinamica dell'incidente, in questa fase non possiamo esimerci dal rivendicare una rinnovata attenzione da parte di tutte le istituzioni preposte al tema della sicurezza sui luoghi di lavoro, in particolare in agricoltura dove va intensificata l'opera di informazione e prevenzione. È del tutto evidente che quanto fatto finora non basta e occorre intervenire con rapidità per evitare che ulteriori tragedie si consumino nella rassegnazione di chi può e deve intervenire", conclude il segretario della Fai Cisl.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa