Veneto. Sindacati: "Trasferimento dell’Articolazione Salute Mentale del carcere di Belluno a Padova"


Belluno, 16 luglio 2019. Reazione all’insegna della prudenza da parte delle Organizzazioni Sindacali della polizia penitenziaria di fronte all’annuncio, da parte della Regione del Veneto e del Provveditorato dell'amministrazione penitenziaria del Triveneto, del trasferimento dell’Articolazione Salute Mentale del carcere di Belluno a Padova e del potenziamento dell’attività sanitaria nella sezione dei detenuti psichiatrici.
Secondo quanto riportato dalla stampa locale, la sezione psichiatrica del carcere di Baldenich, il cui stato di degrado e insicurezza è stato denunciato ripetutamente dagli agenti di polizia penitenziaria e dai rappresentanti sindacali di Cisl Fns, Cgil Fp, Sappe, Fsa Cnpp, Osapp e Uilpa, dovrebbe essere trasferita in un’area del carcere di Padova che dovrà però essere ristrutturata. Il trasferimento dovrebbe avvenire presumibilmente tra la fine del 2020 e l’inizio 2021. Nel frattempo, la Ulss 1 Dolomiti ha chiesto - come sollecitato per anni dalle sigle sindacali - di implementare l'attività sanitaria, con copertura h24 da parte del personale medico e infermieristico. 
“Apprendiamo con diffidente soddisfazione la notizia - afferma Robert Da Re della Cisl Fns Belluno Treviso - perchè è dall'ottobre del 2017 che tutte le promesse fatte per risolvere la gravissima situazione di insicurezza in cui versa la sezione e che penalizza sia il personale dell’istituto penitenziario che i detenuti non sono state seguite da fatti concreti. Ad ogni modo vigileremo sulla corretta implementazione del supporto sanitario e sui tempi dichiarati per la ristrutturazione del nuovo reparto presso la Casa Circondariale di Padova”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa