Puglia. Tamburrano (Cisl): "Cresce il consenso della Fim Cisl nei territori di Taranto e di Brindisi"

  Taranto, 26  luglio 2019. La Fim Cisl si conferma protagonista nei territori di Taranto e di Brindisi, radicandosi ulteriormente nelle fabbriche. Il mese di luglio, che sta per chiudersi, mette in risalto i risultati lusinghieri ottenuti dalla Fim Cisl: cinque rinnovi di Rsu (due a Brindisi e tre a Taranto) con dodici nuovi rappresentanti eletti. Nel brindisino sono stati chiamati al voto i lavoratori della Salver, azienda dell’indotto aeronautico, e della C.I.M.I., che opera nell’ambito del petrolchimico: tre Rsu per la Fim Cisl in Salver (3 Uilm); due nella C.I.M.I (uno Cisal). «Numeri importanti – dichiara il segretario generale della Fim Cisl, Michele Tamburrano – che mettono in risalto un sindacato vivo. I delegati sono la forza e l’energia della Fim. Rappresentano la prima linea della nostra organizzazione, ne sono il fulcro e devono essere al centro di ogni progetto e investimento organizzativo, finalizzato a fornire un’interfaccia di alta qualità tra noi, i lavoratori e le persone che vogliamo rappresentare. I numeri ci consegnano la consapevolezza di avere un presidio capillare in tutto il territorio, sia di Brindisi sia di Taranto. Un fatto di cui spesso non cogliamo il potenziale che deve diventare onere, onore e responsabilità». A Taranto, dopo l’un plein  ottenuto alla Tecnomec Engineering (opera nel campo della costruzione e costruzione di impianti industriali, appalto ArcelorMitatl ed Eni), dove sono state elette tre Rsu con il massimo dei voti (Fiom e Uilm nessun delegato), giungono confortanti risultati anche nelle aziende Lacaita (appalto ArcelorMittal, si occupa della manutenzione, montaggi e ripristini ) e Ferplast (appalto ArcelorMittal, con esperienza impiantistica e nel campo delle costruzioni e delle istallazioni di impianti industriali). Sia nella Lacaita sia nella Ferplast la Fim Cisl si è attestata come prima organizzazione: due le Rsu elette nella Lacaita (una Fiom) e due nella Ferplast (una Fiom). «Prosegue la crescita del consenso intorno alla nostra organizzazione e alle nostre idee. Il primato – commenta il segretario generale aggiunto della Fim Cisl Taranto Brindisi, Biagio Prisciano - in due aziende importi come la Lacaita e la Ferplast non è un traguardo ma la tappa di un processo di crescita e di consolidamento della nostra organizzazione in un comparto nevralgico come l’appalto ArcelorMittal». Un bilancio di grande interesse, considerati i problemi che affliggono da tempo il comparto dell’appalto. «Risultati importanti – spiega l’operatore politico delle aziende del territorio di Taranto, Vincenzo Castronuovo - che premia il protagonismo della Fim Cisl nelle lunghe vertenze per la salvaguardia dei livelli occupazionali. Un grazie va a tutti i lavoratori che quotidianamente credono nel nostro impegno e con il proprio voto ci consegnano una grande responsabilità». Il forte pragmatismo, il saper mettere le persone al primo posto, il dire sempre la verità anche se scomoda e la forza di abbandonare le questioni di principio quando non fanno bene ai lavoratori, sono valori che le persone apprezzano sempre, e che la Fim Cisl Taranto Brindisi non farà mai mancare.    

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa