Campania. Crescita, sindacati e Regione avviano tavoli tematici su precari-sanità, lavoro, fisco e Zes: “parte oggi nuova stagione di confronto”

Napoli, 29 luglio 2019. Somministrati del settore sanità, Lsu, politiche del lavoro, sociali e fiscali, zone economiche speciali: sono i quattro punti sui quali da settembre si avvierà il confronto tematico tra CGIL, CISL, UIL Campania e la Regione Campania. È l’esito dell’incontro che si è tenuto oggi nella sede della giunta regionale della Campania tra i segretari generali di CGIL, CISL, UIL Campania – Nicola Ricci, Doriana Buonavita e Giovanni Sgambati – il vice presidente della giunta regionale, Fulvio Bonavitacola e gli assessori regionali al Bilancio, Lavoro, Attività Produttive e Ricerca Scientifica, Ettore Cinque, Sonia Palmeri e Antonio Marchiello. Un confronto partito dalla piattaforma unitaria “Proposte per la crescita e lo sviluppo della Campania” che le tre organizzazioni sindacali avevano fatto recapitare al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nei giorni scorsi e che, in 15 punti, analizzava le principali problematiche da affrontare per imprimere una svolta decisiva al futuro della nostra regione.

“La valutazione del documento unitario – affermano in una nota i segretari generali di CGIL, CISL, UIL Campania Nicola Ricci, Doriana Buonavita e Giovanni Sgambati – necessità di una valutazione e di un ulteriore approfondimento da parte della giunta regionale che, già dall’incontro di oggi, ha colto l’esigenza di dare risposte concrete su quattro temi importanti già dopo la pausa estiva. A valle di questo primo incontro, è già emersa la condivisione sui temi che abbiamo sottoposto e siamo certi – concludono Ricci, Buonavita e Sgambati – che si sia aperta una nuova stagione di confronto tra le organizzazioni sindacali e la Regione Campania”.

Stampa