Toscana. Sciopero del 12 e 13 settembre, Cisl Medici: "confronto tra parti, nelle sedi a ciò preposte, sia un elemento fondamentale dell’azione sindacale"

Firenze, 10 settembre 2019 - La recente sperimentazione avviata all’Ospedale Serristori di Figline Valdarno, relativa all’utilizzo del medico 118 di turno con l’auto medica, in attività di Pronto Soccorso quando non impegnato in missioni sul territorio, comporta a giudizio della CISL Medici e della INTESA SINDACALE della Toscana delicati problemi di tipo sindacale e contrattuale, sia per i medici dirigenti che convenzionati dell’Emergenza Sanitaria Territoriale.
CISL Medici ed INTESA SINDACALE hanno fin dall’inizio di questa vicenda ricercato un confronto sull’argomento con l’USL Centro della Toscana.
L’inserimento dell’argomento, come da noi richiesto, nell’Ordine del Giorno del prossimo Comitato Aziendale della Medicina Generale della ASL Centro, può aprire una utile prospettiva di confronto tra la parte Pubblica e quella Sindacale.
La CISL Medici e l’INTESA SINDACALE ritengono che il confronto tra parti, nelle sedi a ciò preposte, sia un elemento fondamentale dell’azione sindacale. Per tale motivo esonerano i propri iscritti dalla partecipazione allo sciopero, indetto nei giorni 12 e 13 settembre e si augurano che da questo confronto derivi una soluzione condivisa tra le parti.

Stampa