Lazio. Coppotelli (Cisl): "Dati incoraggianti dell’economia grazie anche al contributo dei lavoratori. Urge debellare piaga morti bianche"

Roma, 11 settembre 2019. “Accogliamo con soddisfazione la notizia riguardante i dati dell’economia laziale, in particolare relativi all’export e diffusi oggi dall’Istat, che ci riportano una fotografia positiva dello stato di salute della nostra industria. Allo stesso tempo è doveroso ringraziare le migliaia di lavoratrici e lavoratori che hanno reso possibile, con il loro lavoro quotidiano, questo piccolo miracolo”. Così, in una nota, Enrico Coppotelli segretario generale della Cisl del Lazio, commenta i dati diffusi dall’Istat. “Così come non possiamo non ricordare il sacrificio che questo ha rappresentato in termini di vite umane: troppi i lavoratori che hanno perso la vita nei posti di lavoro o sono incorsi in infortuni gravi e gravissimi. Il nostro traguardo più importante quindi come parti sociali, lo vogliamo sottolineare ancora una volta, insieme a imprese e istituzioni, è e rimane sempre quello di lavorare, con ancora più determinazione, ad una realtà del lavoro, dalla più piccola impresa familiare alla grande multinazionale, a vittime zero. Solo così potremo davvero esultare per una economia buona, positiva e solidale per tutti.”

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa