Lazio. Cisl: "Scale mobili. Procedere a reinternalizzazione o a intensificazione controlli su appalti"

Roma, 18 settembre 2019. “Le recenti vicende riguardanti Atac e la ditta appaltatrice delle scale mobili rendono ancora più urgente adottare misure orientate a garantire un servizio più sicuro e a scongiurare ulteriori incidenti: ci preme innanzitutto sottolineare che la creazione di un’unica centrale di appalti a Roma sarebbe utile all’individuazione di un sistema di regole chiare, trasparenti, di facile applicazione e verificabilità”. Così in una nota Carlo Costantini, Segretario Generale Cisl Roma Capitale Rieti e Marino Masucci, Segretario Generale della Fit-Cisl Roma e Lazio. “La logica del massimo ribasso, che contrastiamo – aggiungono i sindacalisti -, rende quantomeno fondamentale un’implementazione delle operazioni di monitoraggio degli appalti.  Atac dovrebbe aumentare le risorse e il personale dedicati al controllo diretto, quindi visivo, delle operazioni manutentive effettuate in appalto su metro, bus e treni. Non deve verificarsi, per nessun motivo, che si risparmi sulla sicurezza dei lavoratori e degli utenti dei mezzi di trasporto: il personale Atac deve essere in grado di verificare che gli appalti siano rispettati al cento per cento”.  “Tuttavia riteniamo che la scelta più opportuna – si prosegue nella nota – sarebbe la reinternalizzazione delle attività manutentive delle scale mobili: operazioni importanti come quelle riguardanti la tenuta delle infrastrutture e dei mezzi pubblici non dovrebbero essere in capo a soggetti privati, orientati per loro natura a logiche di profitto”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa