Emilia Romagna. Inps, prenotarsi per avere meno code e più qualità

Reggio Emilia, 10 gennaio 2020 - A pochi mese dal via funziona. Code azzerate o quasi per le 70.000 utenze che, ogni anno, accedono agli sportelli Inps della sede di Reggio Emilia. Si tratta in prevalenza lavoratori cessati o sospesi dal servizio, pensionati pubblici e privati, aziende e lavoratori autonomi, cittadini con disabilità. Da metà 2019, infatti, alla sede Inps reggiana si accede agli sportelli esclusivamente con prenotazione.
Grazie al servizio “Sportelli di sede” gli utenti possono prenotare il proprio turno non solo per la giornata in corso ma anche per quelle successive, scegliendo anche l’orario. “L’obiettivo di questo sistema era ed è azzerare o quasi i tempi di attesa – spiega Francesco Cimino, direttore Inps Reggio Emilia – la cosa è avvenuta. Invece, la precedente organizzazione era basata sull’accesso libero di flussi quotidiani di utenza particolarmente significativi. Questo impediva una gestione proattiva delle richieste, costringeva gli utenti ad affrontare attese dalla durata poco prevedibile e imponeva ai dipendenti il presidio del servizio in condizioni di scarsa serenità e di confusione”.
Cosa viene abitualmente richiesto all’Inps di Reggio?
“Le principali richieste riguardano i requisiti per poter accedere alle prestazioni a sostegno del reddito nei casi di perdita involontaria del lavoro o in caso di disagio economico o di carattere medico legale; sono altrettanto frequenti le interrogazioni sullo stato delle pratiche già inoltrate all’Istituto. Non mancano richieste di consulenza delle proprie situazioni previdenziali al fine di verificare possibili scenari futuri e per valutare possibili opzioni assicurative o contributive”.
“Questa modifica organizzativa sta raggiungendo l’obiettivo di assicurare più elevati standard di qualità di servizio in un’ottica di attenzione ai bisogni dell’utenza – commenta Rosamaria Papaleo, segretaria Cisl Emilia Centrale – sono le stesse persone con le quali abitualmente interagiamo nel sindacato e con i nostri servizi e che, costantemente, ci chiedono snellimento e sburocratizzazione, anche nei tempi d’attesa. L’elevato funzionamento di questo servizio è stato raggiunto anche grazie all’impegno encomiabile del personale e, in prima persona, dello stesso direttore”.
Le persone come hanno accolto questa novità?
Risponde lo stesso direttore Cimino: “Dopo un’iniziale preoccupazione l’utenza, una volta sperimentato il beneficio che deriva dal quasi totale azzeramento dei tempi di attesa, ha dato dimostrazioni di apprezzamento per tale nuova organizzazione. Da parte della sede c’è tutta la disponibilità ad assistere gli utenti nella prenotazione degli accessi utilizzando tutti i canali previsti”.
Ad alcuni sportelli Inps ci si può prenotare anche per la giornata corrente, per altri l’attesa è di qualche giorno. Nulla cambia per i patronati.

 LA SEDE INPS DI REGGIO EMILIA

La sede Inps di Reggio Emilia annovera le funzioni principali di verifica del regolare versamento della contribuzione da parte di aziende e datori di lavoro (sia pubblici che privati) e di recupero dei crediti vantati dall’Istituto, nonché nell’erogazione di servizi e prestazioni sia di carattere previdenziale che assistenziale ai cittadini, sia lavoratori attivi che cessati dal servizio che pensionati. Vi lavorano circa 180 unità tra personale amministravo, legale, medico e corpo ispettivo.
Gli sportelli sono dislocati a Reggio nell’Emilia in via della Previdenza Sociale 6, a Guastalla in Piazza Matteotti 4 e a Castelnovo ne’ Monti in via Primo Maggio 4°.

 LA MODALITA’ 

Per accedere all’Inps di Reggio Emilia gli utenti possono scegliere la giornata e la fascia oraria più adatta alle proprie esigenze, telefonando al n. 803.164 da fisso o 06.164.164 da cellulare (attivi dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 e il sabato dalle ore 8 alle ore 14). Oppure comodamente dal Pc di casa tramite Pin o, metodo più semplice, tramite l’App “Inps Mobile” anche senza Pin inserendo preferibilmente il motivo della richiesta e numero di telefono.

 

Stampa