Lazio. iniziative di contrasto della evasione fiscale, Cgil, Cisl e Uil di Latina incontrano il prefetto sul tema: "Destinare alla spesa sociale le risorse recuperate"

Latina 4 Febbraio 2016 - Si è svolto stamani un incontro tra Segretari Generali di Cgil Cisl e Uil, Latina Anselmo Briganti, Tommaso Ausili e Luigi Garullo, e il Commissario Prefettizio presso il Comune di Latina, Prefetto Giacomo Barbato. Presente anche il Segretario Generale Dott. Pasquale Incarnato. L'incontro è stato finalizzato al rilancio delle iniziative di contrasto della evasione fiscale, con relativo recupero di risorse da destinare alla spesa sociale. Prima di analizzare la situazione socio-economica del territorio sono stati approfondite le situazioni che hanno suscitato le reciproche incomprensioni, superate brillantemente da un franco e sincero confronto. Iniziative sull'evasione fiscale che la precedente amministrazione non aveva affrontato con la dovuta determinazione. Infatti la richiesta del sindacato è finalizzata ad avviare una serie di azioni amministrative per il recupero della vasta area dell'evasione fiscale.
Briganti Ausili e Garullo hanno, inoltre, evidenziato come il territorio della provincia di Latina, sia il fanalino di coda nel Lazio per la spesa sociale. Latina, infatti, è nelle posizioni più basse nella graduatoria nazionale e regionale. La spesa sociale procapite per ogni cittadino italiano nel 2011 (dati Istat) è stata di 116 euro per ogni abitante ( a Trento 282). Nel Lazio la media della spesa è stata di 153 euro per abitante. In provincia di Latina si sono spesi soli 63 euro per ogni abitante , meno che in ogni altra provincia della regione ( a Roma 183 euro).
Del resto le voci di spesa e i parametri di efficienza degli interventi sociali sono , quasi, tutti in sofferenza. Si prenda , ad esempio, il caso degli asili nido. Il recente rapporto di cittadinanzattiva 2015, informa che a Latina vi sono 2,5 posti in asili nido comunali ogni mille abitanti. Contro i 4,6 di Roma e i 4,4 della media regionale. Latina è ultima in regione, superata anche da Frosinone con 3,5 posti .
Per questi motivi Cgil Cisl e Uil auspicano nuovi servizi di sostegno per le famiglie con basso reddito. A partire dal rilancio dell'assistenza domiciliare e dagli aiuti per le famiglie con minori. Tale situazione di forte fragilità sociale ed occupazionale è stata condivisa anche dal Commissario Barbato, il quale ha convenuto sulla necessità di avviare iniziative di recupero dell'evasione fiscale e sulla urgenza di dirottare eventuali risorse recuperate sulle politiche sociali.
Il Commissario del Comune e Cgil Cisl e Uil hanno, inoltre, condiviso la preoccupante analisi sulla situazione economica e sociale del territorio del Comune di Latina.
Sono previsti ulteriori riunioni tra sindacato e responsabili dei settori ragioneria e finanze dell'amministrazione comunale per creare le condizioni per sottoscrivere un accordo sul fisco e sulle fragilità sociali.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa