Marche. Emergenza COVID e programmi per anziani: sindacati dei pensionati scrivono a Tv e Radio locali

Ancona, 24 marzo 2020 - Come tutti sappiamo, la nostra Regione, come buona parte del Paese, sta attraversando un momento di estrema difficoltà. L’emergenza sanitaria determinata dal COVID-19 obbliga tutti i cittadini marchigiani a restare in casa per evitare l’ulteriore diffondersi dell’epidemia.

In questo contesto ci permettiamo di segnalare la particolarità della situazione che stanno vivendo tantissimi anziani, che risentono particolarmente degli effetti della solitudine dovuta a questa obbligatoria clausura. Privati della possibilità di vedere figli e nipoti, così come delle relazioni di vicinato con amici e negozianti, i nostri anziani sono, più facilmente di altri, vittime di depressione e senso di abbandono.

Le Emittenti radiotelevisive locali sono un punto di riferimento importantissimo per le persone anziane. Da questa realtà deriva una grande responsabilità, delle quali siamo certi che siate consapevoli. Per questo vi chiediamo di programmare, nei vostri palinsesti, momenti di aiuto ed attenzione particolare nei loro confronti, inserendo programmi quanto più possibile aderenti ai loro gusti ed idonei a sollecitarne attenzione ed attivazioni (es: lezioni di ginnastica dolce, musica, documentari, programmi di viaggio, film comici o romantici ecc.). Al contempo, vi chiediamo di evitare di mandare in onda trasmissioni dal contenuto eccessivamente sensazionalistico ed allarmistico, con le quali si generano paure ed angosce delle quali non abbiamo davvero bisogno.

Stampa