Campania. Cisl: "Risorse siano grande opportunità anche per le aree interne"

Napoli, 27 luglio 2020. “In questa fase è fondamentale non solo proteggere i settori critici della nostra economia, ma anche i nostri beni, le nostre tecnologie e le nostre infrastrutture. E soprattutto dobbiamo proteggere i posti di lavoro e i lavoratori. La sopravvivenza delle piccole e medie imprese economicamente colpite dal coronavirus è essenziale per le economie delle regioni del Sud e delle aree interne la cui fragilità è stata messa ancora più a nudo dalla pandemia”. E’ quanto sottolinea la Cisl Campania in occasione della visita del Ministro per il Sud Giuseppe Provenzano ad Avellino. “Per questo è necessario che l’attenzione verso queste zone sia uguale a quelle delle altre aree dell’Italia. I molteplici cambiamenti con i quali ci dovremo confrontare nell’immediato futuro, se correttamente affrontati, potrebbero diventare una grande opportunità. Occorre una nuova strategia di intervento che abbia le comunità locali al centro del dibattito sullo sviluppo locale - prosegue il sindacato - spezzare l’isolamento, così come ha detto il Ministro nel suo intervento, significa adottare un piano di sviluppo territoriale che possa attrarre nuovi investimenti e risollevare l’economia del territorio e strategie di sviluppo rivolte ai luoghi e finalizzate a creare nuove occasioni, soprattutto per i giovani e ripristinare i servizi fondamentali. Accelerare l’infrastrutturazione materiale ed immateriale (reti viarie, reti idriche e di depurazione, trasporti intermodali, ospedali e medicina territoriale, scuole, asili nido, digitalizzazione, etc.), completando con urgenza le opere già avviate ed avviando immediatamente quelle cantierate ed ancora bloccate. Il tutto con il coinvolgimento dei corpi intermedi, ovviamente non a fine legislatura ma in corso d’opera, laddove le strategie e le decisioni possano avere più ampio respiro e tempo di attuazione.

Stampa