Toscana. Cisl: "Stato di agitazione del servizio refezione Ospedaliera di Careggi"

Firenze, 21 settembre 2020 - Le lavoratrici e i lavoratori dipendenti Dussmann Service del servizio refezione ospedaliera di Careggi proclamano lo stato di agitazione per le condizioni ambientali/climatiche in cui sono costretti a lavorare da tempo e denunciano l’estrema difficoltà di lavorare in locali che non rispettano le normative sulla climatizzazione e che di fatto non consentono di svolgere in sicurezza la propria attività lavorativa.
C’e’ caldo d’estate e freddo d’inverno e questo mette a dura prova la resistenza psico-fisica delle persone che, indossando regolarmente i dpi (dispositivi di protezione individuale) e i dispositivi anti Covid-19, sollecitano in maniera importante tutto l’apparato respiratorio. Crediamo che chiedere di lavorare in salute e sicurezza sia un diritto che non può essere omesso ulteriormente per nessun costo economico o burocratico.
Per questo motivo insieme alle lavoratrici e ai lavoratori chiediamo l’immediato ripristino dell’impianto di condizionamento e l’avvio di un percorso finalizzato a soluzioni concrete, basta parole vogliamo i fatti.

Stampa