Lombardia.Stabile di via della Pila 61, venerdì 9 ottobre alle 10 presidio del Sicet sotto la sede del fondo investire (Largo Donegani 2) con anziani e invalidi che rischiano lo sfratto

Milano, 8 ottobre 2020 - Da oltre un anno alcune decine di famiglie che abitano in via Della Pila 61 hanno ricevuto le comunicazioni di disdetta dei contratti di locazione.
Si tratta di proprietà  ex UNIPOL, con la quale avevano stipulato i contratti di locazione e che successivamente erano state cedute al Fondo Investire SGR SPA. 
Questo Fondo ha deciso di vendere gli alloggi abitati da famiglie che vedono al proprio interno esclusivamente la presenza di anziani, malati e invalidi e che abitano in questi appartamenti da decenni.
Il SICET ha da subito richiesto a INVESTIRE SGR un incontro per avviare una trattativa per il rinnovo dei contratti di locazione e per discutere della vendita degli alloggi, senza ricevere alcuna risposta.
Abbiamo anche richiesto un intervento all’assessore alla Casa Rabaiotti e alla presidenza del Municipio 9, per impedire che si verifichi un altro dramma in questa città, che andrebbe ad aumentare ulteriormente  il gravissimo problema dell’emergenza abitativa.
La situazione è ancor più intollerabile se si considera che INVESTIRE SGR gestisce alcuni interventi di housing sociale, in collaborazione proprio con il Comune di Milano, e che potrebbe, per esempio, offrire anche soluzioni abitative alternative a queste famiglie.
Questi nuclei famigliari rischiano di trovarsi di fronte al dramma degli sfratti, senza avere un reddito per acquistare i propri appartamenti o per rivolgersi al mercato privato delle locazioni, visti i costi insostenibili degli affitti a Milano.
VENERDI’ 9 ottobre, alle ore 10, saremo presenti davanti alla sede di Investire SGR, in lARGo donegani, 2 per chiedere:  
  • l’apertura di una trattativa PER garantire agli inquilini una soluzione abitativa
  • l’intervento delle istituzioni per garantire questo tavolo di confronto

Stampa