Lombardia. Aggressione ferrovieri. Galvagni (Cisl): "Milano è una pentola a pressione, reagire subito"

Milano - "Milano è una pentola a pressione pronta ad esplodere". A parlare è il segretario della Cisl milanese, Danilo Galvagni, che analizza la situazione drammatica delle ultime ore. "Nessuno vuol fare dell'allarmismo ma l'aggressione di stanotte contro alcuni ferrovieri, feriti gravemente da una banda armata e organizzata, è un segnale drammatico, non isolato, che va raccolto immediatamente. I lavoratori di Trenord reagiranno ma ciò che manca è la presenza delle istituzioni. Alla stazione Centrale, dove da mesi arrivano poveri disperati sopravvissuti alla traversata del Mediterraneo, salvo le associazioni di volontariato, non c'è nessuno in grado di agire. Siamo all'emergenza sanitaria e non un rappresentante del governo ha saputo affrontare la situazione, per lo meno, organizzando l'accoglienza in uno spazio degno. Milano barcolla ma occorre reagire, subito", conclude Galvagni. (agiellenews.it)

Leggi anche:

Ferrovie.  Pellecchia (Fit-Cisl): Ferrovie. Pellecchia (Fit-Cisl): "Ripristinati gli incontri con Ansf"
Roma, 8 febbraio 2018.  “Abbiamo incontrato l’Agenzia nazionale per la sicurezza nelle ferrovie sulla base della richiesta che, insieme alle altre...

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa