Sardegna. Carta (Usr Cisl) : “Senza confronto con le parti sociali la Giunta regionale perde il contatto con la realtà sarda e con i bisogni della gente”

Cagliari, 23 novembre 2020. “L’emergenza Coronavirus necessita di un coinvolgimento delle parti sociali sui problemi della situazione sanitaria, dello sviluppo e del lavoro”. Il segretario generale della Cisl sarda, Gavino Carta, ribadisce questa richiesta che avrebbe dovuto essere – secondo una promessa fatta dal Presidente della Regione fin dal primo incontro con i sindacati dopo la sua elezione – sistema ordinario di confronto con i sindacati.
Le organizzazioni dei lavoratori hanno più volte invitato il Presidente della Giunta a riavviare i tavoli degli incontri sui problemi aperti, ma non sono arrivate risposte positive.
“L’ultimo atto di chiusura in tal senso, da parte della Giunta Regionale, col rischio di assumere provvedimenti non rispondenti ai bisogni delle famiglie e dei lavoratori , è l’approvazione - dice Gavino Carta - dell’assestamento di bilancio, avvenuto nei giorni scorsi, senza un momento di confronto con le parti sociali”.
“E’ successo – aggiunge il segretario generale Cisl - anche con la riforma sanitaria, varata con un testo che per la gran parte non si fa carico dell’emergenza sanitaria Covi 19 e con una serie di atti in corso di impugnativa da parte dello Stato. L’approvazione dell’assestamento di bilancio da parte della Giunta completa il mancato confronto con le OO.SS. su tutta la manovra finanziaria per il 2020”.
“Analogo comportamento la Giunta Regione sta adottando sulla riforma degli Enti Locali, la riforma della Regione, le numerose vertenze aperte, lo stesso rapporto con il Governo nazionale e con l’Europa per promuovere riforme, provvedimenti e risorse a vantaggio di politiche di coesione e riequilibrio economico e sociale per l’intera comunità sarda”, dice Gavino Carta.
La Cisl ritiene urgente che la Giunta inverta immediatamente la rotta, e avvii, attraverso il Presidente della Regione, il confronto con le parti sociali, secondo un metodo e una prassi in grado di intercettare le osservazioni e le proposte del Sindacato sui singoli temi, come sul disegno complessivo e strategico per la Sardegna.
Sui provvedimenti già transitati presso il Consiglio regionale, Carta evidenzia il ruolo strategico delle Commissioni Consiliari, quali uniche componenti politiche, in questo momento, in grado di recuperare il dialogo istituzionale per garantire il rispetto delle rappresentanze e le aspettative dei lavoratori, dei pensionati, dei disoccupati , delle famiglie e comunità dell’Isola .La Cisl annuncia che convocherà nei prossimi giorni il proprio gruppo dirigente per un esame della situazione politica e sindacale e valutare le iniziative da intraprendere.

Stampa