Lazio. Pellecchia (Fit-Cisl): "Oggi il Consiglio Generale. Il punto sulle attività svolte e sugli obiettivi del medio termine"

Roma, 21 dicembre 2020. Un bilancio del difficile anno che sta per terminare, per rivolgere lo sguardo al futuro con rinnovata lucidità e chiarezza, e fare il punto sugli obiettivi e sui metodi dell’azione sindacale a medio e lungo termine.

Questo in sintesi il contenuto del Consiglio generale della Fit-Cisl del Lazio, che si è tenuto questa mattina in modalità videoconferenza: ad aprire la riunione, il Segretario Generale della Federazione territoriale, Marino Masucci, secondo cui “la presenza del nostro sindacato tra i lavoratori è cresciuta molto quest’anno: è stato così premiato l’importante e infaticabile lavoro svolto finora dalla nostra squadra, e si è dimostrata l’importanza della nostra attività in tempi, come questi, purtroppo critici. Dobbiamo continuare a impegnarci più che mai”. “In questo momento – ha proseguito Masucci – riteniamo fondamentale essere proattivi, per non farci cogliere impreparati dalle criticità che si profilano. In questo contesto, abbiamo indirizzato una lettera unitaria alla Regione Lazio per parlare dell’allarmante situazione del Trasporto aereo, per prevedere tutele per i lavoratori più ‘fragili’, quali driver e rider e per sollecitare lo sblocco di importanti opere infrastrutturali, quali la Roma Latina e la Orte-Civitavecchia. Per il prossimo futuro, abbiamo l’ambizione di elaborare precisi progetti sul rilancio del Trasporto pubblico locale e sulla gestione dei rifiuti, per discuterne in modo costruttivo e pragmatico, anche in vista delle elezioni amministrative di Roma”.
E’stata poi la volta del responsabile dell’Ufficio Studi della Fit-Cisl del Lazio, Giuseppe Passacantilli, autore del libro ‘Un anno di Trasporto’, edito da Edizioni Lavoro, di cui si è tenuta la presentazione. Dal dibattito sul carattere pubblico o privato del Trasporto, fino alla gestione delle Ferrovie ex Concesse, dalla valorizzazione del Porto di Civitavecchia all’elaborazione di progetti innovativi di Welfare, fino a una serie di riflessioni scaturite dal dialogo con i vescovi di Rieti e Civitavecchia, il libro è un’efficace descrizione e restituzione “di un sindacato che vive, che tenta quotidianamente di rispondere a difficoltà non soltanto tecnico-teoriche”.
Le conclusioni dell’evento sono state affidate al Segretario Generale della Fit-Cisl, Salvatore Pellecchia, che ha disegnato un approfondito scenario del mondo dei Trasporti alla luce dei cambiamenti dovuti all’emergenza Covid, rivolgendo un caloroso ringraziamento ai lavoratori del comparto per gli sforzi fatti finora. 


Stampa