Sicilia. Covid, Cisl su dati alterati: "Noi sgomenti e preoccupati, ora andare avanti nel contrasto alla pandemia" 

Palermo, 30 marzo 2021 - "Siamo sgomenti e preoccupati. Ora è necessaria trasparenza. E ci aspettiamo che la magistratura facci rapidamente luce perché non resti ombra alcune sulle politiche regionali contro il Covid". Così Sebastiano Cappuccio e Paolo Montera, segretari generali della Cisl Sicilia e della Cisl Fp Sicilia, a proposito dell'indagine della Procura di Trapani sui dati Covid alterati che ha portato, tra l'altro, alle dimissioni dell'assessore alla Salute Ruggero Razza.
"Adesso è urgente andare avanti e accelerare nelle misure di contrasto alla pandemia. Il virus si è rivelato una minaccia terribile e se un errore non va fatto - concludono i due sindacalisti - è di attardarsi in rimpalli di responsabilità e polemiche infinite. Bisogna rimettere al centro le questioni dirimenti delle politiche per la salute e delle misure per il contrasto alla pandemia".

Stampa