Veneto. Cisl Belluno Treviso: numero unico per la prenotazione dei servizi del Caf e del patronato Inas

1 aprile 2021 - 0422 1660661: è il numero unico taglia-attese per prenotare gli appuntamenti al Caf e al patronato Inas. La Cisl Belluno Treviso, prima nel Veneto, lancia il centro unico di prenotazione con riconoscimento automatico degli utenti già inseriti nei database dei servizi Cisl. Un investimento importante, concomitante all’avvio di un centralino unico con 10 operatori che rispondono alle telefonate dalle 8.30 alle 18.30. Nella prima settimana di attivazione, avvenuta il 23 marzo, sono state gestite quattromila chiamate per fissare gli appuntamenti nelle due modalità previste: automaticamente, seguendo le indicazioni della guida vocale per le persone che già si sono rivolte ai servizi Cisl - oltre un migliaio gli appuntamenti fissati -, o attraverso il contatto diretto con gli operatori del centralino. Allo stesso tempo, il nuovo sistema informatico prevede l’invio di tutte le chiamate dirette ai diversi numeri delle sedi Cisl al nuovo super centralino, per una gestione più efficiente. “L’obiettivo - spiega il segretario organizzativo Nicola Brancher - è di non perdere neanche una telefonata per le attese: se gli operatori saranno occupati per l’alto numero di chiamate in alcune fasce del giorno, gli utenti saranno richiamati entro 8 ore e l’appuntamento fissato. Il numero unico per le prenotazioni dà la possibilità di prenotare in tempi veloci gli appuntamenti, agevolando l'accesso ai nostri servizi”. “La pandemia - sottolinea il segretario organizzativo - ha cambiato le modalità di accesso ai servizi, che avviene solo su appuntamento. È stata evidente la necessità di facilitare le modalità di prenotazione per chi si rivolge a noi e di potenziare il sistema del centralino per garantire risposte a tutti gli utenti, che nel corso dell’anno passato sono aumentati: nel 2020 hanno usufruito dei servizi fiscali del Caf 100mila persone, e in 67.000 si sono rivolti al patronato Inas per le prestazioni sociali. Numeri in aumento anche per i diversi bonus e sussidi legati all’emergenza Covid-19: dal reddito di emergenza, ai bonus colf e badanti e agricoli alle indennità per i lavoratori stagionali e per gli autonomi. “Il ritorno è positivo - aggiungono i responsabili dei patronati Inas di Treviso e Belluno, rispettivamente Michela Fuser e Stefano Gris - i patronati di Treviso e Belluno sono i primi a livello veneto ad aver avviato questo progetto-pilota. Il sistema automatico di prenotazione è efficiente: in una sola settimana sono state gestite un migliaio di chiamate e fissati 500 appuntamenti senza alcuna interferenza con l’attività ordinaria dell’Inas”.

Stampa