• Notizie
  • News Categorie e Servizi

Chimici. Varata l’ipotesi di piattaforma del contratto nazionale di lavoro Unionchimica-Confapi

Roma 27 luglio 2018 – Varata da Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil  l’ipotesi di piattaforma del contratto nazionale di lavoro Unionchimica-Confapi in scadenza il 31 dicembre 2018, che interesserà oltre 56 mila lavoratori di piccole e media imprese,. La richiesta dei sindacati è stata di : 94 euro (Liv.A) per il comparto chimico; 115 euro per il comparto gomma plastica; 107 euro per abrasivi e vetro; 106 euro per il settore della ceramica.

Più in particolare: 

  • Salario:
    La richiesta salariale dei sindacati è di: 94 euro sul salario di riferimento per il comparto CHIMICO, CONCIA E SETTORI ACCORPATI (Liv. A); 115 euro sul salario di riferimento per il comparto PLASTICA e GOMMA; 107 euro sul salario di riferimento per il comparto ABRASIVI; 106 euro sul salario di riferimento per il comparto CERAMICA; 107 euro sul salario di riferimento per il comparto VETRO MECCANIZZATO, VETRO TRASFORMAZIONE e VETRO SOFFIATO; Si richiede l’aumento delle maggiorazioni per i turni notturni e disagiati. Per quanto riguarda l’elemento perequativo previsto per le aziende che non contrattano il premio di partecipazione la richiede un aumento dell’importo mensile.  Per quanto riguarda il welfare contrattuale, i sindacati chiedono di recepire quanto previsto dall’accordo interconfederale del 5 giugno 2018 relativo alla sanità integrativa di SA.NA.PI., a decorrere dal 1° gennaio 2019, e chiedono un incremento del contributo, a carico delle aziende, da destinare al fondo integrativo previdenziale Fondapi. 

  • Ambiente, Salute e Sicurezza, Appalti
    È necessario sviluppare attività che promuovano la partecipazione ed il coinvolgimento di tutti gli attori della prevenzione in azienda. Si richiede l’istituzione di un registro aziendale per tutte le attività e le azioni che saranno svolte in tema di salute, sicurezza e ambiente attraverso un format da allegare al CCNL. Visto l’aumento dei casi di incidenti mortali ed infortuni sul lavoro, soprattutto nelle aziende con contratto di appalto, è stato proposto un monitoraggio e un sistema di segnalazione delle inadempienze. Per questo si chiede una maggiore agibilità coordinata tra RSU e RLSSA dell’impresa appaltatrice e delle rappresentanze delle imprese di appalto allo scopo di favorire la formazione comune, anche prevedendo la sperimentazione del RLSSA di bacino nelle aree più complesse. Si chiede, inoltre, l’applicazione della clausola sociale di garanzia occupazionale in caso di gare e cambi di appalto.

  • Diritti e tutele
    Tra gli elementi di novità sono presenti le richieste per il miglioramento delle aspettative nei casi di malattia di figli minorenni e la costituzione di una commissione paritetica per l’armonizzazione degli istituti della malattia, malattia professionale, infortunio sul lavoro di tutti i settori del CCNL. 
    Sulla questione delle Politiche di Genere i sindacati hanno evidenziato la necessità di prevenire ogni forma di violenza. A tal proposito è stata fatta richiesta di un avviso comune per la promozione del rispetto delle culture e delle persone, in modo particolare delle donne.

Entro la fine di settembre si svolgeranno tutte le assemblee nelle aziende nelle quali l’ipotesi di piattaforma verrà valutata ed integrata dai lavoratori.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa