Metalmeccanici. Uliano (Fim Cisl): "Honeywell presenta due proposte di industrializzazione con priorità all'occupazione"

Roma, 31 luglio 2018. In data odierna si è svolto l’incontro presso il Ministero dello Sviluppo Economico per la verifica del processo di reindustrializzazione per il sito Honeywell di Atessa. Il sito di Atessa ha visto la chiusura nel mese di giugno 2018 dello stabilimento e l’interruzione della produzione con il licenziamento di 337 lavoratori. La direzione ha illustrato i piani di reindustrializzazione che sono stati presentati entro il 30 giugno 2018. Sono due, uno nell’ambito del settore automobilistico e l’altro nel settore movimento terra/agricolo, i piani industriali presentati che sono stati analizzati nell’incontro, considerando in particolare gli aspetti di impatto occupazionale richiesti dall’accordo sindacale. Nel primo piano l’impatto occupazionale nel quinquennio si attesta intorno ai 109 dipendenti. Il secondo piano prevede nei due anni 110 dipendenti, da cui decurtare 16 lavoratori già assunti. La valutazione del piano industriale verrà effettuata su aspetti che riguardano la solidità aziendale, la sostenibilità piano industriale e l’assorbimento occupazionale. La valutazione per l’assegnazione verrà effettuata entro il 30 settembre 2018.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa