• Notizie
  • News Categorie e Servizi

Metalmeccanici. Uliano (Cisl): "Scongiurato licenziamento per 318 lavoratori Bekaert"

Roma, 7 agosto 2018. Non era scontato, l’azienda aveva rifiutato anche davanti al Ministro Di Maio la richiesta di sospensione. Ora in sede regionale, grazie alle iniziative dei lavoratori e alla nostra pressione, ha accolto la richiesta di allungare la fase di confronto con le organizzazioni sindacali fino al 3 ottobre 2018, evitando così che il 4 di settembre ci fossero 318 licenziamenti. I problemi rimangono, la vertenza è difficile e molto complicata per il rilevante impatto occupazionale e perché l’azienda non ha modificato la propria posizione ed è determinata a mantenere la propria impostazione. Per noi era indispensabile togliere di mezzo i licenziamenti in agosto ed avere più tempo per esplorare tutte le possibilità utili per trovare soluzioni positive per i 318 lavoratori di Bekaert. L’azienda non può pensare di scaricare addosso ai lavoratori gli effetti delle sue scelte, deve aprire con il sindacato un confronto vero ed assumersi tutte le responsabilità sociali verso i lavoratori e verso il territorio.                                                                                            

Stampa