• Notizie
  • News Categorie e Servizi

Metalmeccanici. Fim Cisl su Csp Spa: bene convocazione tavolo MiSE. Restano preoccupazioni sul futuro

Roma 27 settembre 2018 - Si è tenuto in questi giorni lo sciopero dei lavoratori della CSP Spa di Roma, azienda con circa 400 dipendenti in tutt’Italia che opera nel settore dell’Information Technology. Adesioni altissime , oltre il 70%, allo sciopero in tutti i siti del gruppo.La mobilitazione si inserisce in un quadro di forte incertezza sul futuro aziendale e occupazionale, a seguito delle vicende giudiziarie che hanno coinvolto i vertici della società prima dell’estate.
Gli stipendi sono ormai da mesi erogati in ritardo e a singhiozzo, non sono rimborsate le trasferte e non vengono garantiti i buoni pasto, né versati i contributi ai fondi contrattuali di sanità e previdenza integrativa MétàSalute e Cometa.
Come primo risultato della mobilitazione del sindacato e dei lavoratori, è stato riaperto il tavolo di confronto con l’azienda il prossimo 9 ottobre, tavolo che si era interrotto nel mese di agosto dall’azienda e che doveva aggiornarsi il 19 settembre scorso, presso il Ministero dello Sviluppo Economico per proseguire il confronto con l’azienda.
"Per noi è importante monitorare lo sviluppo della situazione aziendale, che resta complicata e preoccupante. L’obiettivo è quello di mettere in sicurezza i 400 lavoratori e le loro professionalità in merito al futuro della CSP Spa e di cui non hanno alcuna responsabilità rispetto alle vicende che hanno interessato i vertici del gruppo."

Stampa