• Notizie
  • News Categorie e Servizi

Credito. Carige, First Cisl: "Necessaria una riorganizzazione investendo su personale per scongiurare difficoltà operative gennaio"

Roma, 12 ottobre 2018 - Necessaria "una riorganizzazione che preveda nuove assunzioni e non certo ulteriori tagli del costo del lavoro, per i quali c’è la nostra totale indisponibilità".  Così Vilma Marrone, della segreteria nazionale di First Cisl, a margine dell’incontro svoltosi oggi tra i sindacati e il nuovo Ad di Carige, Fabio Innocenzi preoccupata di scongiurare le difficoltà operative, cui la banca potrebbe andare incontro quando a gennaio ci saranno le prossime uscite previste dall’accordo sugli esuberi”.

 “È stato un primo incontro conoscitivo – aggiunge Alessandro Mutini, responsabile di First Cisl nel gruppo Carige -, che ci ha consentito comunque di ricordare i sacrifici affrontati dai lavoratori negli ultimi quattro anni, a causa dei ripetuti cambi di governance e delle revisioni dei piani industriali che si sono susseguite. All’ad Innocenzi, che ha affermato che banca deve investire sui propri punti di forza, abbiamo sottolineato che fra questi ci sono i lavoratori, che vanno sempre rispettati nella loro dignità e professionalità. Ci aspettiamo dunque una totale applicazione dell’accordo che abbiamo sottoscritto in materia di pressioni commerciali e di organizzazione del lavoro, dando piena funzionalità alla relativa commissione bilaterale. Prendiamo comunque positivamente atto delle dichiarazioni dell’ad circa la disponibilità ad affrontare entro le prossime settimane i tanti temi ancora sul tappeto”.

 

Stampa