• Notizie
  • News Categorie e Servizi

Ferrovie. Fit Cisl: Spostare Ansf da Firenze non ha senso

Roma, 25 ottobre – “Con la relazione odierna l’Ansf ha confermato il suo ruolo strategico. Non comprendiamo quindi, nonostante le dichiarazioni del Ministro dei Trasporti, perché debba essere sciolta e confluire in una nuova Agenzia con all’interno anche la sicurezza stradale, visto che con il divorzio FS-Anas il connubio è stato ritenuto impossibile dallo stesso Ministero”, così dichiara la Fit-Cisl in merito alla relazione presentata oggi dall’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie.
“Per noi come Fit-Cisl – prosegue l’organizzazione sindacale cislina - l’Ansf non ha meno dignità dell’Autorità di regolazione dei trasporti, la cui sede rimane confermata a Torino. Visto che dunque attività così strategiche possono essere gestite in città diverse dalla capitale, non capiamo perché è necessario dare un forte disagio ai lavoratori dell’Ansf e alle loro famiglie costringendoli a un cambiamento di tale portata.
Vista la disponibilità dichiarata, il Ministro dovrebbe consultare le parti in causa prima di emettere provvedimenti di così alto impatto e non dopo. A questo proposito rinnoviamo le nostre richieste di incontro per “essere ascoltati” e discutere di questa e altre problematiche urgenti, ad oggi pendenti.
Quanto alla segnalazione dell’Ansf rispetto a un aumento degli incidenti nel 2017, esprimiamo la nostra preoccupazione e, dopo aver studiato la relazione dell’Agenzia, avanzeremo le nostre proposte in merito”.

Stampa