• Notizie
  • News Categorie e Servizi

Energia. Garofalo (Femca Cisl): "Impegnati sul fronte sicurezza per lavoratori Eni"

Roma, 27 novembre 2018 Armonizzare i livelli di sicurezza nei diversi siti industriali di Eni, consentendo così di garantire le stesse condizioni di lavoro a tutti gli addetti, diretti e indiretti, impegnati nei vari stabilimenti. È l’obiettivo che si sono posti Eni e i sindacati di categoria con l’accordo che istituisce l’Rlsa di sito produttivo, il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza e Ambiente.“Nonostante Eni sia tra le società di settore con le migliori performance in tema di infortuni – spiega Nora Garofalo, Segretaria generale della Femca-Cisl – intendiamo ugualmente impegnarci sul fronte della sicurezza sul lavoro, uno dei pilastri per garantire la dignità del lavoro. L’accordo – spiega – prevede l’applicazione di tecnologie digitali e apparati di ultima generazione attraverso l’utilizzo di dispositivi di protezione individuali “intelligenti”, per aumentare la sicurezza dei lavoratori e incrementare ulteriormente l’efficacia e la tempestività delle procedure di emergenza e soccorso. Nel 2018 le sperimentazioni già avviate nei siti di Ferrera Erbognone e Sannazzaro De’ Burgondi (Pavia), Viggiano (Potenza) e Brindisi hanno dato ottimi risultati, grazie ad un sistema di Smart Safety che garantisce la sicurezza dell’operatore, ma evitandone il controllo a distanza dell’attività.L’accordo sottoscritto – spiega Garofalo – ci consente a partire da marzo 2019 di estendere a tutti i siti l’istituzione del Rappresentante HSE (Health-Safety-Environment) individuato tra i lavoratori Eni o tra quelli di società controllate che già si occupano di sicurezza. Tra i compiti dell’Rlsa, che sarà una sorta di coordinatore di tutti i responsabili di sito, ci sono quelli di accedere ai luoghi di lavoro, visionare i documenti di valutazione dei rischi, verificare gli adempimenti in materia di formazione, promuovere misure di prevenzione e protezione dei lavoratori e segnalare situazioni di rischio.Un segnale fortissimo – conclude il segretario generale della Femca – che interessa decine di migliaia di lavoratori e che conferma l’impegno dei sindacati e dell’azienda sui temi della prevenzione e della partecipazione, ponendo il settore all’avanguardia nel panorama economico italiano”.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa