• Notizie
  • News Categorie e Servizi

Bancari. Colombani (First Cisl): "contratto nazionale Abi, sospensione utile a rinnovo innovativo"

Roma, 29 gennaio 2019 - “C’è bisogno di un contratto fortemente innovativo: è necessario per la valorizzazione e la difesa dei lavoratori bancari, su cui hanno gravato i costi della crisi in termini sia economici che occupazionali, ma è anche nell’interesse del Paese, perché dopo troppi disastri recenti non è più un mistero per nessuno che le banche siano un settore nevralgico che influisce sulla vita delle famiglie e delle imprese. L’intesa che abbiamo definito è dunque funzionale a individuare in un arco temporale stringente gli argomenti centrali per un rinnovo contrattuale di alto profilo”: è il commento del segretario generale di First Cisl, Riccardo Colombani, all’ulteriore sospensione fino al 28 febbraio dei termini del contratto nazionale del settore bancario concordata tra Abi e organizzazioni sindacali.

 “Con l’intesa raggiunta – aggiunge Colombani - viene comunque lasciata ferma e impregiudicata la salvaguardia di tutte le questioni economiche e normative, come gli aumenti contrattuali, che non possono limitarsi al solo recupero dell’inflazione, o come il Tfr, il cui raffreddamento della base di calcolo, adottato in un periodo di grave crisi del sistema, è anch’esso scaduto a fine dicembre”.

 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa