• Notizie
  • News Categorie e Servizi

Agroalimentare. Rota (Fai Cisl): “Bene accordo Callipo, finanza sia al servizio del lavoro e della persona”

Roma, 15 marzo 2019 - Grande soddisfazione è stata espressa dalla Fai Cisl di Catanzaro-Vibo-Crotone in una nota a firma congiunta del Segretario Generale Francesco Fortunato, dei Segretari Territoriali Daniele Gualtieri e Felicia Galati, a seguito del nuovo importante accordo sottoscritto ieri con il gruppo Callipo, che prevede uno stanziamento di un milione di euro come misura di welfare aziendale a sostegno dei dipendenti e delle loro famiglie.
Dopo l’accordo sottoscritto qualche mese fa per l’erogazione del premio di produttività di 800 euro a lavoratore, la Giacinto Callipo Conserve alimentari S.p.a e la Fai Cisl hanno sottoscritto un nuovo protocollo che consentirà l’erogazione di prestiti a tasso agevolato (1%) per fare fronte alle esigenze dei circa 200 dipendenti, da quelle familiari, a quelle per la casa, a quelle sanitarie. Un importante contributo dell’azienda a sostegno dei propri lavoratori, nel solco degli strumenti di welfare che la Fai Cisl ha sempre ritenuto strategici, perché dimostrano la concreta attenzione alla tutela e alla valorizzazione del capitale umano. In una realtà difficile come la Calabria, in cui è pure consolidato lo strumento del premio di produttività, è stato segnato un importante passo avanti con la concessione di questo mutuo a tasso agevolato di cui l'azienda si è fatta garante, e ciò è motivo di grande orgoglio per la Fai Cisl, che grazie alla fiducia dei lavoratori associati e all’ottimo lavoro delle tre Rsu presenti in azienda, ha assunto un ruolo importante all’interno del gruppo Callipo anche per la capacità di mettere al centro del proprio operato la realizzazione di importanti misure di welfare aziendale.
“Il protocollo siglato – ha affermato il Segretario Generale della Fai Cisl Calabria Michele Sapia – è il frutto del lungo e intenso lavoro di confronto tra la Fai Cisl di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia e un’azienda calabrese, la Callipo, conosciuta a livello nazionale e internazionale: è un esempio concreto e innovativo di welfare aziendale a favore dei lavoratori all'interno del comparto dell'industria alimentare”.
Un commento positivo sull’accordo è giunto anche dal Segretario generale della Fai Cisl nazionale, Onofrio Rota, che intervenendo ieri a Treviso alla presentazione di due volumi sull’economista e sociologo Giuseppe Toniolo, ha sottolineato il valore di un modello di economico e finanziario al servizio della persona e del mondo del lavoro: “Sono particolarmente felice – ha detto il sindacalista – del fatto che proprio mentre discutiamo dell’attualità del pensiero di Toniolo, che ci ha tramandato tra le tante lezioni quella di un’economia che può e deve essere governata da valori e principi di solidarietà e progresso sociale, sia stato siglato l’accordo in Callipo. Ero stato con il Segretario generale aggiunto della Cisl Luigi Sbarra in visita, tre mesi fa, nel sito di Maierato, a Vibo Valentia, e avevamo avuto conferma di un gruppo che ha saputo essere lungimirante facendo investimenti su innovazione, qualità del lavoro, buone relazioni industriali. Ora, con quanto siglato, l’azienda ha mantenuto la parola data con l’accordo di secondo livello, dimostrando che con la partecipazione dei lavoratori e la buona contrattazione si possono ottenere grandi conquiste, anche nel campo finanziario. Le nuove vie del welfare aziendale vanno sviluppate anche seguendo questa traccia, impegnando le banche e il sistema finanziario ad avere un ruolo di sostegno nei confronti della responsabilità sociale delle imprese e dei bisogni reali della persona, dei lavoratori, delle loro famiglie. Ci auguriamo che il modello Callipo possa essere da esempio e da traino per la Calabria e tutto il Mezzogiorno, le cui grandi potenzialità, anche nel settore dell'industria alimentare, meritano di essere valorizzate e messe in rete".

Stampa