• Notizie
  • News Categorie e Servizi

Scuola. Sicurezza e dirigenti, urgente modificare la normativa. Lo chiede la Cisl Scuola alla viceministro Ascani

Roma, 23 ottobre 2019 - Martedì 22 ottobre la Segretaria generale della CISL Scuola Maddalena Gissi è stata ricevuta al MIUR dalla viceministro Anna Ascani. Presente all’incontro, nel quale specifica attenzione è stata dedicata ad alcune questioni di immediata urgenza per la dirigenza scolastica, anche la segretaria nazionale con delega alle politiche contrattuali della dirigenza, Paola Serafin.
Fra gli argomenti, oggetto di un confronto costruttivo e caratterizzato da un positivo clima di ascolto, la necessità di prevedere in legge di bilancio misure per ripristinare la consistenza del Fondo unico nazionale per i dirigenti scolastici dopo le ultime immissioni in ruolo e le proposte di modifica del Dlgs. 81/2008 in tema di responsabilità per la sicurezza degli ambienti di lavoro.
Per quest’ultimo aspetto, reso purtroppo ancor più attuale da recenti tragiche vicende, la CISL Scuola ha sottolineato ancora una volta la necessità di interventi molto tempestivi, evitando di rimanere imprigionati nei tempi prevedibilmente lunghi di un’ordinaria produzione legislativa. Il tema della sicurezza, e delle connesse responsabilità dei dirigenti scolastici, è al centro non da oggi dell’agenda sindacale.
Nella passata Legislatura la CISL Scuola si è molto spesa, insieme alle altre organizzazioni, attuando un pressing sulle forze politiche e sui gruppi parlamentari affinché si pervenisse alle necessarie modifiche della normativa vigente, con proposte riprese in un progetto di legge il cui iter non si è concluso per la sopravvenuta fine della Legislatura stessa. In quella successiva, l’iniziativa è immediatamente ripartita nei confronti del nuovo Esecutivo, investendo della questione, col primo governo Conte, l’allora sottosegretario Giuliano.
Alla vice ministra Ascani la CISL Scuola ha ribadito inoltre la necessità che il problema sia affrontato prendendo in considerazione tutti i fattori che incidono sulla possibilità di attuare un’efficace strategia di prevenzione, a partire dal rispristino degli organici del personale ATA, la cui funzione è insostituibile per garantire adeguati livelli di sorveglianza e sicurezza.
La viceministro ha garantito la massima attenzione e il fattivo impegno del MIUR riguardo alle questioni che le sono state sottoposte, convenendo inoltre sull’opportunità che le problematiche della dirigenza scolastica siano oggetto di un incontro al massimo livello politico fra sindacati e Amministrazione.
Alle affermazioni della viceministro ha fatto immediato riscontro la convocazione dei sindacati per un incontro col ministro Fioramonti che avrà luogo martedì prossimo, 29 ottobre.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa