• Notizie
  • News Categorie e Servizi

Agroalimentare. Rota (Fai Cisl): “Cordoglio per vittima panificio Vicenza, serve azzeramento rischi”

Roma, 19 giugno 2020 - “Ad Altavilla Vicentina ieri ancora un’altra vittima sul lavoro. Si chiamava Fabio Cecchetto, aveva 48 anni e lavorava nella Morato Pane. È stato trovato senza vita nel piazzale esterno al magazzino, sembra a causa di un malore. Ma in attesa delle verifiche, l’unica cosa che sappiamo è che un altro lavoratore non ha fatto ritorno a casa. In questo momento di forte dolore esprimiamo il nostro cordoglio e ci stringiamo tutti ai familiari e ai colleghi della vittima. Ma ribadiamo che serve una grande campagna informativa perché di sicurezza e salute non possiamo parlarne solo davanti a emergenze come il Coronavirus o ai morti sul lavoro. Occorre promuovere il concetto del ‘rischio zero’: vuol dire che non è impossibile azzerare i rischi, gli infortuni, le malattie professionali, lo sfruttamento, in tutti i luoghi di lavoro, ma possiamo farlo soltanto richiamando imprese e istituzioni a usare costantemente tutti gli strumenti formativi possibili con cui fare prevenzione, garantire l’applicazione delle norme, innalzare la qualità del lavoro”.
Lo scrive sulla pagina Facebook della Fai Cisl il segretario generale Onofrio Rota, commentando la morte di un operaio nella Morato Pane Spa.

Stampa