• Notizie
  • News Categorie e Servizi

Settore Socio Sanitario Assistenziale. Guarini (Fisascat Cisl): "Nella fase emergenziale il comparto privato ha fortemente contribuito a tenuta sistema sanitario pubblico, ora necessario puntare a riconversione e potenziamento servizi"

Roma, 21 luglio 2020 – "Nella fase emergenziale il settore socio sanitario assistenziale, anch’esso riconosciuto tra i servizi pubblici essenziali, ha fortemente contribuito alla tenuta del sistema sanitario pubblico messo a dura prova dall’impatto che il coronavirus ha prodotto, garantendo in quota parte, con circa un milione di addetti esposti pericolosamente al rischio pandemia, il welfare italiano e la tenuta economica e sociale del nostro Paese erogando servizi ai più fragili, anziani, minori, persone con disabilità e dipendenze, senza fissa dimora e migranti» così il segretario generale della Fisascat Cisl Davide Guarini, prendendo parte al webinar Cisl “Per un nuovo Rinascimento, un rinnovato modello sanitario pubblico” promosso insieme alle federazioni di categoria Fnp Cisl, Fp Cisl, Cisl Medici e alla Fondazione Pmr, ha rilanciato sul ruolo del comparto dei servizi socio sanitari assistenziali privati durante l’emergenza pandemica.
Per il sindacalista «in questo particolare momento bisogna scongiurare il rischio di una riduzione dei servizi erogati e piuttosto puntare alla riconversione ed al potenziamento dei servizi in rete attraverso la riqualificazione delle competenze, facendo leva sulla formazione professionale, per valorizzare i servizi resi alla cittadinanza».
Guarini ha infine espresso «solidarietà ai lavoratori in somministrazione del comparto sanitario in sciopero il prossimo 24 luglio, ai quali vanno riconosciuti gli stessi diritti ed emolumenti che percepiscono i dipendenti diretti, comprese le opportunità di stabilizzazione dell’occupazione».
A margine dell’iniziativa il sindacalista ha sottolineato «il prezioso ruolo di presidio socio sanitario svolto dal sistema delle farmacie e dei farmacisti in piena emergenza pandemica».

Stampa