• Notizie
  • News Categorie e Servizi

Chimici. Lavoro dignitoso, Garofalo (Femca Cisl): “Solo un vero contratto può garantire la tutela di tutti i lavoratori”

Roma, 6 ottobre 2020 - “Il ‘lavoro dignitoso’ non è un semplice slogan. La dignità del lavoratore, della persona, passa attraverso tutta una serie di concetti: l’applicazione del contratto, il salario, la sicurezza, la conciliazione dei tempi vita-lavoro, il welfare, la parità di genere, l’ambiente di lavoro. Sono temi trasversali, che riguardano le piccole e le grandi aziende, a Bolzano come ad Agrigento”. Lo ha dichiarato la segretaria generale della Femca-Cisl, Nora Garofalo, in occasione della Giornata mondiale del lavoro dignitoso, che è stata istituita nel 2008 dalla Confederazione internazionale dei Sindacati e si celebra il 7 ottobre. “Il sindacato – ha proseguito Garofalo - è impegnato quotidianamente in tutte le realtà produttive, per far sì che nessun lavoratore rimanga indietro e si senta solo, per garantirne la dignità. Uno dei temi più importanti, e che costituisce il cuore del problema, è sicuramente il contrasto al dumping contrattuale: l’applicazione di un vero contratto, siglato da soggetti legittimati a farlo e che attiene ai compiti realmente svolti dal lavoratore giustamente retribuito, rappresenta già un primo passo importante verso la piena dignità del lavoratore. Soprattutto nel settore della moda – sottolinea la sindacalista - il dumping contrattuale è un fenomeno ancora diffuso, con storture e paradossi che sono inaccettabili.
Ecco perché la contrattazione resta un tema centrale nel dibattito sulla dignità del lavoro, ed è propedeutica ai temi già citati. Un buon contratto – ha ribadito Garofalo -, anzi un vero contratto, è il primo passo per garantire tutti i lavoratori. Insieme alle misure di welfare sempre più innovative che introduciamo nei contratti e negli accordi aziendali, al sistema integrativo messo in piedi sulla previdenza e sulla sanità, ai numerosi protocolli sulla sicurezza e sulle misure anti-contagio, e a tutte le misure fortemente volute dal sindacato, possiamo affermare con orgoglio che la persona resta al centro della nostra mission nel mondo del lavoro. E assicurare la dignità di queste persone, di tutti i lavoratori – ha concluso - resta l’obiettivo principale della nostra azione sindacale”.

Stampa