• Notizie
  • News Categorie e Servizi

Edilizia. Sindacati: "Buzzo Unicem annuncia chiusure. L'azienda si comporti in modo responsabile"


Roma, 5 febbraio 2021. Sono ore difficili per i lavoratori degli stabilimenti Buzzi Unicem di Arquata Scrivia (AL) e Testi/Greve in Chianti (FI): stamane, nel corso di un incontro tra la proprietà, il Coordinamento delle Rsu e le segreterie nazionali di Feneal Filca Fillea, l’azienda ha comunicato la volontà di chiudere definitivamente i due siti, che occupano in tutto circa 95 lavoratori.
“Per quanto riguarda lo stabilimento di Testi, la notizia era già nell’aria da tempo” spiegano i segretari nazionali Pascucci, Federico, Fazi, “per questo i lavoratori sono in presidio permanente da più di 4 mesi, nonostante ciò l’azienda non ha ritenuto opportuno tornare sui propri passi. Nulla invece lasciava presagire che l’azienda volesse chiudere anche lo stabilimento di Arquata, una vera e propria doccia fredda.”
“Di fronte a questa grave decisione, ci aspettiamo che l’azienda mostri senso di responsabilità. Servono soluzioni e proposte concrete che diano risposte all’altezza della situazione, ci sono 95 lavoratori che attendono di sapere quale futuro li aspetta, 95 famiglie e non zavorre di cui liberarsi all’occorrenza” concludono i sindacati, che l’11 febbraio incontreranno le Rsu “per decidere insieme i prossimi passi e le iniziative di mobilitazione e lotta in difesa dei posti di lavoro”.

Stampa