• Notizie
  • News Categorie e Servizi

Ex-Ilva. Benaglia (Fim Cisl): "Incontro costruttivo, ora dare concretezza ad impegni politici

19 febbraio 2021 - Si è da poco concluso al MiSE l’incontro tra il neo-ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, il neo-ministro del Lavoro Andrea Orlando e le organizzazioni sindacali alla presenza dei Segretari generali Cgil, Cisl, Uil e dei Segretari generali dei metalmeccanici.
Il Ministro Giorgetti intervenendo ha sottolineato come la necessità per sistema industriale italiano di avere l’acciaio necessario per intercettare la ripresa impone di trovare una soluzione per Taranto che sia sostenibile ambientalmente, ci sono le risorse necessarie per farlo dentro il recovery plan. La priorità del governo è l’ambiente ma serve una strategia nazionale. Mentre per quanto riguarda la cassa integrazione si sta discutendo in queste ore il per poterla inserire al più presto nel decreto economico, sottolineando come entro il mese di marso si debba raggiungere un accordo con il sindacato. Per la Segretaria generale Cisl Annamaria Furlan: “possiamo dire che è stato un incontro costruttivo. Il governo ha ribadito come la produzione di acciaio sia strategica nel nostro Paese. Attraverso il recovery plan dobbiamo immaginare un paese che riprende a crescere e dentro questa ripresa l'acciaio sarà
fondamentale. Per noi è importante il fatto che il Ministro abbia confermato l'accordo di dicembre scorso del precedente governo e quindi l'ingresso di Invitalia nella compagine societaria e gli investimenti necessari. Certo ci preoccupa la sentenza del Tar ma aspettiamo la decisione finale”.
Per Roberto Benaglia leader della Fim: “l’incontro odierno ha permesso di rimettere in fila le necessità e priorità che abbiamo difronte alla vertenza ex-Ilva che vive oggi nella massima incertezza. Adesso serve concretezza di questi impegni politici e ritornare ad un tavolo contrattuale che costruisca le condizioni per un accordo sindacale”.

 

Stampa