A Napoli la manifestazione di Cgil, Cisl e Uil su Whirlpool e le altre vertenze aperte. Sbarra: “Senza industria non c’e’ sviluppo per il Sud”

manifestazioone a NapoliNapoli, 31 ottobre 2019 - "Pieno sostegno alle lavoratrici ed ai lavoratori dell’industria e del terziario che oggi scioperano e manifestano a Napoli per il diritto ad un lavoro dignitoso e sicuro. No al disimpegno delle aziende. Senza il Sud il paese non riparte". Così sul suo account Twitter la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan in merito alla Manifestazione di oggi  Napoli su Whirlpool e le altre vertenze del settore industria e terziario, rivolgendo un grazie ai lavoratori della città partenopea oggi in piazza sotto le bandiere del sindacato confederale e un grazie speciale agli amici della Cisl Campania e della Cisl di Napoli che si sono prodigati per lo straordinario successo di questa giornata conclusa dal grande intervento di Gigi Sbarra".

"Da Napoli uniamo voci e bandiere per dire che il futuro passa da qui, dalla capacità che avremo di fare inclusione, di dare certezze a ragazzi, lavoratori, pensionati e famiglie in difficoltà. Se l’Italia non riparte senza il Sud, il Sud non si rialza senza industria" ha sottolineato il Segretario generale aggiunto della Cisl, Luigi Sbarra nel corso del suo comizio dal palco allestito a Piazza del Gesù. "Whirlpool guardi questa piazza e capisca cosa significa solidarietà nel mondo del lavoro ed essere una grande comunità. I conti si fanno con tutti noi! Non lasceremo mai i lavoratori da soli. La pazienza ha un limite" ha sottolineato ancora. (VIDEO) "La Whirlpool è un caso emblematico di una città e di un Sud il cui riscatto resta la più grande opportunità di crescita nazionale ma che rischia la desertificazione industriale a causa delle scelte scellerate nelle politiche di coesione e sviluppo" ha aggiunto Sbarra. 

Quanto all'annuncio da parte di Whirlpool di una revoca delle procedure di cessione in blocco dei licenziamenti, Sbarra ha osservato: "Il Governo deve favorire la ripresa del negoziato già nelle prossime ore perché abbiamo bisogno di certezze. (VIDEO) L’annuncio di Whirlpool è un passo fondamentale e un'importante conquista della nostra mobilitazione. Ora però - ha aggiunto - bisogna dare segnali concreti e conseguenti. Solo i prossimi giorni chiariranno se siamo di fronte a un diversivo o ad una reale apertura, noi di certo non ci accontentiamo di parole, tregue o rinvii. La mobilitazione continuerà fin quando non si arriverà all’unico traguardo possibile: il pieno rispetto e la piena attuazione del piano di rilancio siglato dall’azienda”  ha concluso.

Dai Tg Nazionali:
 

Stampa