Lavoro. Furlan: "Per i giovani la situazione non cambia. Bisogna fare molto di più per creare nuove occasioni"

Foto giovaniRoma, 2 marzo 2017. "Bisogna fare molto di più sul tema della mancanza di lavoro per i giovani. I dati di oggi sulla disoccupazione pur con qualche timido segnale positivo, confermato anche dall'andamento del Pil nei giorni scorsi, non devono creare purtroppo facili illusioni. L'emergenza lavoro rimane. Abbiamo, infatti, sempre più di 3 milioni di disoccupati nel nostro paese, con punte che superano il 50% dei giovani senza lavoro nelle regioni del Mezzogiorno. Una rondine non fa primavera". E' il commento della Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan, sui dati di oggi dell'Istat. "Senza una svolta a livello europeo per una maggiore crescita economica, con meno vincoli nei bilanci pubblici, più investimenti produttivi, maggiori sgravi fiscali per chi investe in innovazione e ricerca e soprattutto efficaci politiche attive del lavoro, non avremo grandi risultati sul fronte della nuova occupazione, come dimostrano i dati di oggi dell'Istat che testimoniano una fase di stallo nel rapporto tra le persone che cercano un impiego sul totale della forza lavoro, che resta all'11,9% rilevato a dicembre. Per questo ci aspettiamo che il Governo Gentiloni ponga con forza il tema di una riscrittura del patto di stabilità nel vertice europeo di Roma del 25 marzo in occasione dei sessant'anni del Trattato, riprendendo in mano con coraggio e determinazione l'agenda economica del suo primo giorno di insediamento per affrontare, con il contributo responsabile delle parti sociali, il tema dello sviluppo e del lavoro dei giovani che rimane la priorità del nostro paese".

Leggi anche:

Voucher. Furlan: Voucher. Furlan: "Il Referendum si può ancora evitare rivedendo la normativa e riportandoli alla Legge Biagi"
Roma, 14 marzo 2017- “Il referendum sui voucher si può ancora evitare, basta che il Governo ed il Parlamento facciano quello che la Cisl chiede da...
Voucher. Sì del Consiglio dei ministri al decreto per l'abolizione. Duro il giudizio della Cisl Voucher. Sì del Consiglio dei ministri al decreto per l'abolizione. Duro il giudizio della Cisl
Palermo, 23 marzo 2017. "I voucher sono nati diversi anni fa, con la legge Biagi,  per coprire i lavori del tutto discontinui. Negli anni, per...

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.