Lavoro. “Intesa su call center: segnale positivo di tutela dei lavoratori“

4 maggio 2017- "L’accordo sottoscritto oggi tra i maggiori committenti del settore dei call center, alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni, è un passo avanti fondamentale, un segnale positivo per tutelare i lavoratori". Lo dichiara la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan. "La Cisl giudica molto positivamente la firma di questo protocollo sui call center. E' di grande importanza che 13 grandi soggetti industriali del Paese, che rappresentano il 60% del mercato, abbiano deciso di stabilire una sorta di "codice comportamentale "per ridurre fortemente gli effetti negativi delle delocalizzazioni e per rispettare una serie di norme per la tutela dell’occupazione italiana. Di grande importanza è anche la cabina di regia che ci vedrà protagonisti con le imprese su questo aspetto. Siamo convinti che la forte azione di moral suasion, richiesta anche dal Sindacato, sia alla base della firma del protocollo di oggi e per questo siamo grati dell’azione svolta dal Governo e in particolare dal Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda. Da domani, per irrobustire e completare questo rafforzamento degli argini sul lavoro in un settore così esposto alla competizione, abbiamo già chiesto allo stesso Ministro Calenda di proseguire il confronto con le proposte che il Sindacato ha annunciato".

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.