25 Aprile. Furlan: "Trasmettere ai giovani e nelle scuole valori di libertà, tolleranza, unità"

Roma, 24 aprile 2018.  “ll 25 aprile significa ricordare un patrimonio di idee, di valori, di passione civile che non vanno mai dispersi, ma che, anzi, occorre continuare a trasmettere ai giovani, nelle scuole, nei luoghi di lavoro ed in tutti gli ambiti della nostra società”. Lo scrive su Facebook, la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan, alla vigilia della Festa della Liberazione. "Non possiamo che concordare con le sagge parole del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che oggi, alla vigilia del 25 aprile, ha ribadito come la Resistenza faccia parte della nostra storia ed abbia ridato dignità alla Nazione. Non bisogna mai dimenticare che la nostra democrazia è frutto delle lotte partigiane e del sacrificio di una generazione che si è battuta per la difesa della libertà, della tolleranza, dell'unità. Sono i principi fondamentali che insieme al diritto al lavoro ed alla valorizzazione della persona umana, ritroviamo nella Costituzione e su cui si fonda la nostra Repubblica. Ecco perché domani la Cisl sarà in tante località italiane insieme all’Associazione nazionale dei partigiani che è stata sempre un punto di riferimento costante, una barriera culturale nei confronti di chi attacca la convivenza dei popoli, il diritto all’accoglienza e la solidarietà".

Stampa