1. Home
  2. »
  3. Comunicati stampa
  4. »
  5. Amazon. Sbarra: “Sostegno allo sciopero. I...

Amazon. Sbarra: “Sostegno allo sciopero. I lavoratori meritano rispetto. Le persone non sono merci”

Pubblicato il 22 Mar, 2021

22 marzo 2021 – “Oggi le lavoratrici ed i lavoratori di Amazon scioperano per ristabilire il diritto alla contrattazione aziendale, per salari adeguati e ritmi di lavoro più umani, rispettosi delle normative sui tempi di riposo per consentire il recupero psicofisico, contro il cottimo, per costruire un’organizzazione del lavoro negoziata e superare forme inaccettabili di arbitrio dell’azienda su precariato selvaggio e continui turnover di personale”. Lo sottolinea il Segretario Generale della Cisl, Luigi Sbarra. “Sono donne e uomini che meritano rispetto e che in quest’anno di pandemia hanno svolto funzioni essenziali, permettendo la consegna in tutta sicurezza di prodotti e beni a milioni di cittadini e garantendo un incremento di fatturato per Amazon mai visto prima. È tempo di redistribuire parte di questa ricchezza. La Cisl è al loro fianco in questa battaglia: le persone non sono merci, flessibilità e tutele vanno contrattate; buone relazioni industriali convengono a tutti. Anche per questo serve un’alleanza con i consumatori per ristabilire la centralità della dignità del valore sociale del lavoro”.

Condividi