"Basta promesse o sarà davvero troppo tardi", articolo di Annamaria Furlan sulla Gazzetta del Mezzogiorno' e Intervista a 'Il Corriere della Sera', 2 Agosto 2019

furlan2018bisE' un quadro davvero preoccupante quello che la Svimez ha delineato ieri per le regioni del Sud: un'emorragia di abitanti, in particolare giovani, con il rischio di spopolamento dei centri più piccoli; un'economia che torna a vedere lo specchio della recessione, con il gap di lavoro rispetto ad altre aree del Paese che riprende a scavarsi; servizi pubblici, a partire dalla sanità, non all'altezza degli standard di cui beneficiano gli altri cittadini. La 'ripresina' accennata negli anni scorsi si è interrotta e si prospetta, anzi, una nuova depressione, confermata anche dalla diminuzione della domanda interna. Non bastano più le promesse o i programmi fumosi. E il fatto che si sia aperto  con il goverrno un tavolo di confronto specifico sul Mezzogiorno è importante,  frutto della mobilitazione del sindacato e della manifestazione del 22 giugno a Regggio Calabria. Far crescere di più le regioni del Sud significa far crescere tutta l'economia del Paese. Ma è evidente che ci vuole un piano straordinario, opportunamente finanziato e soprattutto la capacità di realizzare dei progetti con un monitoraggioo costante dei risultati.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (gazzetta del mezzogiorno.pdf)La Gazzetta del Mezzogiorno191 kB
Scarica questo file (Corriere della sera.pdf)Corriere della Sera137 kB

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa