Calabria. Preoccupazione di Cgil Cisl Uil per la situazione dell'ordine pubblico

19 gennaio 2016. Forte allarme e preoccupazione vengono espresse dalle segreterie regionali di CGIL - CISL - UIL a seguito dei gravi atti intimidatori dei giorni scorsi. Il reiterarsi di episodi del genere - affermano Tramonti, Gravano e Biondo -, che purtroppo hanno visto il culmine con il grave atto nei confronti del dottor Nicola Gratteri, rappresenta il segnale inequivocabile del persistente clima di tensione che si continua a vivere nella nostra Regione, con l’evidente scopo di destabilizzare l’importante azione di contrasto alla criminalità organizzata e a seminare un clima di vera e propria invivibilità civile e sociale. La Calabria e le tante forze sane della società non possono accettare tutto ciò e per questo occorre insistere con una forte risposta di lotta e di mobilitazione democratica per richiamare lo Stato e le Istituzioni ad elevare l’azione di contrasto alle mafie attraverso un maggiore controllo del territorio e di tutela degli attori economici e sociali che contribuiscono allo sviluppo regionale. CGIL - CISL - UIL, nella convinzione che la lotta alla ‘ndrangheta e a tutte le forme di illegalità si fa con l’azione quotidiana, attraverso comportamenti coerenti, preannunciano iniziative e momenti di mobilitazione per rispondere con le armi della protesta civile e democratica alla sfida della criminalità organizzata e di chiunque pensi di condizionare negativamente l’azione quotidiana dei calabresi. A questo proposito CGIL - CISL – UIL condividono le richieste di convocazione di un comitato nazionale per la sicurezza e l’ordine pubblico in Calabria e sollecitano il Governo ad intervenire in tal senso in tempi brevi.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa