Basilicata. Sindacati: Incontro con la Regione sul reddito minimo di inserimento

Basilicata, 20 febbraio 2017. Dopo il primo risultato ottenuto, i Segretari Generali di Cgil Cisl Uil hanno sospeso il presidio e nella giornata di oggi si sono recati all'incontro convocato dal Dirigente Generale della Giunta. All'incontro erano presenti anche i Responsabili delle strutture provinciali e regionali preposte. I sindacati hanno evidenziato i continui ritardi, sia nei pagamenti che nelle misure necessarie al proseguimento dei tirocini propedeutici al RedditoMinimo. "Non è più accettabile. Siamo giunti a un livello di tensione sociale che è da irresponsabili ignorare. Occorre proseguire immediatamente con gli atti necessari." hanno dichiarato i segretari generali di Cgil Cisl Uil. Dall'incontro è emerso un risultato positivo che riguarda l'impegno della Regione a deliberare in settimana la approvazione delle graduatorie definitive e l'istituzione di un tavolo permanente con una struttura di supporto per la condivisione, gestione e risoluzione di tutte le problematiche connesse al RMI. Inoltre è stato garantito il pagamento della seconda mensilità per i lavoratori della provincia di Potenza orientativamente entro la fine del mese in corso. Confermato, inoltre, l'avvio della misura vera e propria per il 1 maggio. I sindacati si dichiarano soddisfatti dall'esito del confronto ma impegnati a vigilare con attenzione affinché vengano superate le inefficienze finora registrate.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.
Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa