Calabria. Congresso Fim: Bacci riconfermato segretario

Lamezia Terme 13/03/2017 - ‘Ridiamo un futuro ai lavoratori’ con questo slogan si è svolto a Lamezia Terme il XII Congresso Regionale della FIM – CSL Calabria alla presenza del segretario generale della Cisl Calabria Paolo Tramonti e de segretario nazionale organizzativo della Fim Cisl Gianfranco Gasbarro. I lavori congressuali, che si sono svolti per l’intera giornata, hanno portato al rinnovamento della intera struttura regionale della segreteria Cisl dei Metalmeccanici. Da registrare la partecipazione di tanti delegati provenienti dai comparti metalmeccanici di tutta la regione che hanno preso, numerosi, la parola nel corso dei lavori congressuali. In apertura, il segretario uscente Ciro Bacci ha tracciato un excursus degli ultimi 4 anni di segreteria, una attività che ha visto l’unificazione dei territori di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia in aggiunta a Reggio Calabria e Cosenza. La forza del sindacato, ha proseguito Bacci, consiste ancora nell’accettare le sfide del futuro per sviluppare al meglio l’Industria 4.0 fatta di innovazione e informatizzazione per quella che sarà la rivoluzione industriale prossima ventura, ma senza dimenticare il welfare, la maggiore sicurezza, e il lavoro per giovani e donne e immigrati. Il segretario generale della Cisl- Calabria Paolo Tramonti ha sottolineato l’importanza della fase congressuale che porta al rinnovamento delle cariche sindacali, in un Mezzogiorno ancora in grande difficoltà, colpito da una crisi che sembra non finire e che rende più vulnerabili soprattutto i giovani. il piano per il rilancio del lavoro deve prevedere quattro punti prioritari, nuova occupazione giovanile, stabilizzazione del precariato, emersione del lavoro nero e sommerso, riallocazione dei lavoratori che sono negli ammortizzatori sociali. Gli strumenti ci sono – ha concluso Tramonti- e si possono ricondurre al Por Calabria e al Patto per la Calabria strumenti indispensabili per lo sviluppo regionale. Le conclusioni sono toccate al segretario nazionale organizzativo della Fim Cisl Gianfranco Gasbarro che si è soffermato sulle difficoltà del ruolo del sindacato nel Sud d’Italia dove ancora perdura una Questione Meridionale che sembra senza fine. Basta piangersi addosso – ha concluso Gasbarro – occorre sviluppare nuovi percorsi e costruire una rete fatta di alleanze che rendano appetibili gli investimenti al Sud. Tutto ciò attraverso alleanze con le istituzioni, realtà territoriali e anche i grandi gruppi imprenditoriali, nazionali e internazionali. A conclusione dei lavori si sono svolte le votazioni che hanno visto la riconferma di Ciro Bacci alla Segreteria regionale della FIM – CISL e della Segreteria che è così composta Giuseppe Chiarolla e Pino Grandinetti.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.