Lazio. Crisi Galatech, dall'incontro al Ministero per lo Sviluppo Economico sul piano industriale

7 Aprile 2017 - Sì è svolto oggi al Ministero dello sviluppo economico l'incontro con l'amministratore delegato di Gala dott. Perfetti sul piano industriale per Gala Tech. Dall'incontro è emerso come il problema non sia tanto "la fattibilità o no del piano" spiegano Fim, Fiom e Uil Rieti - ma il fatto che il gruppo Gala abbia fatto richiesta di concordato ed in questo momento non abbia le condizioni finanziarie per sostenerlo. L' amministratore delegato ha dichiarato quindi che è necessario trovate un investitore che possa sostenere il piano, questo però comporta il non rispetto dei tenpi previsti dall'accordo sottoscritto a fine maggio del 2016. Ha proposto per questo un adeguamento dell'accordo sottoscritto in funzione degli ultimi eventi. Come OOSS abbiamo manifestato tutta la preoccupazione per questa nuova fase che coinvolge il gruppo Gala e ribadito che per noi quello che fa fede è l'accordo sottoscritto. È necessario per questo attivarsi il prima possibile per trovare un investitore che sostenga il progetto industriale. Dopo tutti i sacrifici fatti,  - sottolineano i  responsabili di Fim Cisl,  Fiom Cgil e Uilm Uil Giuseppe Ricci, Luigi D'Antonio e Franco Camerini - non è permesso a nessuno lasciare i lavoratori senza risposte ed abbiamo invitato quindi tutti i soggetti presenti al tavolo a fare tutto quello che è di loro competenza per trovare le dovute soluzione. Il confronto è stato aggiornato al 24 maggio" concludono. 

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.