Lazio. Terrinoni (Cisl Roma Capitale e Rieti): “Roma, città eterna o in eterna emergenza?”

Roma, 11 maggio 2017. “Roma sta vivendo in uno stato di perenne emergenza, con criticità evidenti che incidono negativamente sulla qualità di vita dei cittadini, delle famiglie, dei pensionati come i rifiuti e i trasporti. La chiusura della discarica di Malagrotta, infatti, ha portato al pettine tutti i nodi della non autosufficienza a causa della mancata chiusura del ciclo dei rifiuti dentro la regione. Con il risultato che i cittadini romani, tra cui va detto troppi quelli incivili, rimangono ostaggio di cassonetti e rifiuti di ogni tipo. A questo tipo di degrado sembra non esserci fine, così come alle polemiche e ai rimpalli di responsabilità. Mentre, per quanto riguarda i trasporti, abbiamo una flotta di bus sottodimensionata rispetto a quello che servirebbe, con mezzi vetusti che non possono garantire un servizio efficiente per la città e per i milioni di turisti che arrivano ogni anno a visitare il suo straordinario patrimonio artistico e culturale”. Lo ha detto Paolo Terrinoni, segretario generale della Cisl di Roma Capitale e Rieti, intervenendo al Congresso generale della Cisl del Lazio. “Noi riteniamo quindi che l’amministrazione debba iniziare a ragionare in termini di strategie di medio e lungo periodo, sia per affrontare queste criticità che per sviluppare le leve economiche presenti nella capitale. Argomento quest’ultimo che ci è molto caro e per il quale riteniamo ci siano due driver strategici: l’edilizia e la cultura, sia per favorire la ripresa dell’economia in generale che l’occupazione, anche giovanile. Per sviluppare entrambe, però, occorre avviare una nuova stagione di confronti per arrivare alla definizione di un patto sociale per Roma. Un patto, intendiamoci, che non dovrà esaurirsi nella sola richiesta di fondi ai contribuenti italiani ma un fattivo contributo corale, di istituzioni locali, nazionali e parti sociali, per disegnare strategie e progetti in settori cruciali come la mobilità, il decoro urbano, l’edilizia e la cultura. Diversamente Roma è solo una città in eterna emergenza, altro che città eterna”.

Stampa

Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.